Arriviamo dunque al nodo della controversia: il vigore della sorriso.

You are here:
Go to Top